Il porto turistico
Clicca qui per vedere altre foto

Il porto di Agropoli anticamente era un piccolo porticciolo naturale dove c'erano poche barche e poche case e tutto si inseriva nella selvaggia semplicità del paesaggio. Si sentiva l'odore del sale e il rumore delle onde e le reti erano sparse sulla spiaggia. C'era il "Salecaro" dove i pescatori con grosse difficoltà mettevano al sicuro le proprie imbarcazioni, c'era "Il Fortino" come punto di ritrovo dei marinai; col tempo però verso la fine degli anni '60 è iniziato il graduale, lento e grande sviluppo del porto. Un progetto ambizioso si è prepotentemente concretizzato facendo del porto una solida struttura turistica e commerciale. Quintali di cemento hanno coperto scogliere e insenature naturali però il risultato è indiscutibile dal punto di vista commerciale perchè al giorno d'oggi il porto di Agropoli può competere con altri a livello nazionale e offrire tutti i servizi di cui le imbarcazioni necessitano. Il porto ha avuto un rapido sviluppo negli ultimi anni con l'avvento del Circomare che ha relizzato una pianificazione più completa e funzionale con l'installazione di pontili galleggianti. Ci sono varie Associazioni no profit come i "Cannottieri Agropoli" e la "Lega Navale" che promuovono tutte le attività sportive inerenti alla nautica. Ci sono negozi, bar, ristoranti e tutto ciò che un diportista ha bisogno per le sue vacanze. Oggi il porto costituisce un punto di partenza per un grande sviluppo turistico e commerciale di tutto il Cilento. Sicuramente in futuro avrà una maggiore valorizzazione perchè è difficile trovare organizzazione e progresso insieme ai profumi dell' erba selvatica.
Gianluca Ruocco


Porto di AGROPOLI (40°21',30 N 14°59',00 E)

Accesso: tenersi a dritta entrando e lasciare la rotta libera alle imbarcazioni in uscita dal porto; velocità massima 3 nodi.

Fari e fanali: 2660 (E 1735) - faro a lampi bianchi, grp 2, periodo 6 secondi, portata 13 M, su Punta Fortino a NW del paese; 2661 ( E 1734.6) - fanale a lampi verdi, periodo 5 secondi, portata 5 M, sulla testata del molo di sopraflutto ( mantenersi a nn meno di 25 m dal fanale); 2661.2 ( E 1734.8) - fanale a luce fissa rossa, portata 3 M, sulla testata del molo di sottoflutto.

Fondo marino: fango e roccia.

Fondali in banchina: da 0.20 a 4 m.

Posti barca: 900 circa.

Lunghezza massima: 40 m

Divieti: Divieto di balneazione e navigazione a vela all'interno del porto; velocità massima 3 nodi. E' vietato sostare e ancorare nel canale di accesso e nello specchio acqueo prospiciente l'imboccatura del porto, per un raggio di 200 m dal fanale verde.

Venti: ponente, maestrale, grecale e scirocco.

Pericoli: giungendo da nord, durante le ore notturne, i fanali di entrata vengono rilevati invertiti a causa del prolungamento del molo di sopraflutto. La tramontana può creare difficoltà alle unità ormeggiate.

Rade sicure più vicine: baia di Licina e Trentova.

Numeri telefonici Utili:
Ufficio Circondariale Marittimo Tel. 0974 826810
Comune di Agropoli Tel. 0974 827411
Carabinieri: Tel. 0974 823003
Guardia di Finanza: Tel. 0974 823006
Croce Rossa Italiana: Tel. 0974 821999
Ufficio Postale: Tel. 0974 823365
Taxi: Tel. 0974 822270
Distributore IP sul porto: Tel. 339 2921095


Cartina Porto di Agropoli


Costa Agropoli/Marina di Camerota

Home Page